Il Registro Informatico dei Protesti Cambiari (Bollettino Ufficiale dei Protesti) sostituisce la pubblicazione dell'elenco protesti garantendo informazioni più complete ed una omogenea diffusione a livello nazionale delle informazioni relative ai protesti con lo scopo di ottenere una maggiore trasparenza e una maggiore sicurezza riguardo alla scelta dei propri partner commerciali.

E' possibile consultare il Bollettino dei Protesti (Registro Informatico dei Protesti Cambiari) richiedendo una visura o un certificato di esistenza/non esistenza di protesto, direttamente presso gli appositi uffici delle Camere di Commercio o attraverso il sistema informatico con appositi software.

In alcuni casi è possibile presentare all'Ufficio Protesti una istanza di cancellazione del protesto allegando alla domanda di cancellazione determinati documenti e previo pagamento dei diritti di segreteria. E' possibile inoltre chiedere l'annotazione di avvenuto pagamento dell'effetto protestato.

La cancellazione dal bollettino dei protesti permette di ritornare alla precedente capacità di ottenere finanziamenti e prestiti. Va detto infatti che, malgrado sia possibile ottenere prestiti anche se inseriti nell'elenco protesti, o addirittura finanziamenti agevolati comunitari o statali, il protestato viene considerato come soggetto a maggior rischio, pertanto i prestiti possono risultare più difficilmente ottenibili o comunque possono richiedere maggiori garanzie.